Formazione

In linea con la mission aziedale, la Tach Controller propone attività formative specifiche per l’Autotrasporto.

Al fine di favorire una diffusa cultura e managerialità dell’autotrasporto, aumentando le conoscenze, le competenze e le capacità degli operatori del settore, la Tach Controller rivolge i propri corsi di formazione a tutte le figure aziendali: titolari, manager, personale preposto al controllo, amministrativi, responsabili di flotta e conducenti professionali.

La proposta formativa è estremamente ampia e differenziata, approfondisce da un punto di vista pratico e teorico le tematiche verso cui le imprese dell’autotrasporto sono più sensibili ed è possibile personalizzare i percorsi formativi a seconda delle singole esigenze aziendali.

L’articolo 2 del DM 31/03/2006 obbliga il datore di lavoro a:

- controllare che il lavoratore rispetti i periodi di guida e di riposo secondo quanto previsto dalle vigenti disposizioni comunitarie;

- istruire il conducente circa il funzionamento dell'apparecchio di controllo e di vigilare sul corretto uso dello stesso.

Spesso tali competenze non sono presenti all’interno delle aziende.

Noi informiamo, formiamo e aggiorniamo le varie figure professionali all’interno dell’azienda di trasporto.

Mettiamo a disposizione gli strumenti metodologici necessari ad approfondire le tematiche richieste a 360°. Dall’utilizzo dei software e dei dispositivi per lo scarico e conservazione dei dati, al cronotachigrafo digitale e analogico.

I corsi vengono effettuati presso associazioni di categoria, società di servizi ed anche direttamente presso le aziende.

A titolo puramente esemplificativo, di seguito riportiamo alcuni degli argomenti maggiormente richiesti:

  • Fondamenti di base sull’uso del Truck Controller
  • Scarico dei dati digitali - Controllo della regolarità ed integrità dell'archivio
  • Archivi digitali (conducente e veicolo) - Controllo della firma digitale
  • Analisi della carta del conducente
  • Analisi dei tempi di guida, dei riposi e delle interruzioni (Reg. 561/06)
  • Analisi della gravità delle infrazioni
  • Analisi dell'archivio del veicolo
  • Analisi del Reg. 3821/85 e del nuovo Reg. 165/14
  • Analisi dei dati di calibrazione
  • Analisi delle velocità
  • Prova pratica (scarico dati – conducente/veicolo)

 

NOVITÀ

Abbiamo attivato i nuovi corsi di formazione sul corretto uso dei tachigrafi digitali ed analogici dei conducenti che svolgono la propria attività, con o senza vincolo di subordinazione, in favore di imprese di autotrasporto di merci e persone, per conto proprio o per conto di terzi.

Tach Controller e il suo staff sono accreditati dal MIT.

I corsi di formazione sono tutti articolati secondo il programma definito nell’Allegato 1 del Decreto Dirigenziale prot. N. 215 del 12 dicembre 2016 pubblicato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sulla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2016:

  • Evoluzione della normativa dal regolamento (CEE) n. 1463/70 al regolamento (UE) n. 165/2014. Brevi cenni delle normative che hanno regolato e che regolamentano l’uso del tachigrafo e ne disciplinano le caratteristiche costruttive con particolare attenzione ai più recenti regolamenti (CEE) n. 3821/85 e (UE) n. 164/15. Obbligo dell’uso del tachigrafo. Esenzioni.
  • Brevi cenni sul regolamento (CE) n. 561/06. Disciplina dei tempi di guida e di riposo – Esenzioni – Certificazioni – Deroghe.
  • Evoluzione tecnologica: dall’analogico al digitale. Descrizione delle tipologie meccaniche degli strumenti di registrazione. Avvento del tachigrafo digitale.
  • Uso del tachigrafo analogico. Descrizione dell’apparecchio e del foglio di registrazione (disco) e loro corretto uso.
  • Uso del tachigrafo digitale. Modelli, tipologie e descrizione della struttura dell’impianto del tachigrafo digitale.
  • Le carte tachigrafiche: descrizione dei vari tipi di carte e loro corretto uso.
  • Caratteristiche e funzionalità del tachigrafo digitale.
  • Lettura ed interpretazione delle stampe e dei pittogrammi del tachigrafo digitale.
  • Attività con simulatore di casi reali con strumenti adeguati per la pratica delle competenze acquisite.
  • Responsabilità amministrativa e penale a carico dei soggetti che circolano o mettono in circolazione veicoli sprovvisti di tachigrafo ovvero con tachigrafo manomesso o non funzionante.

Durata minima dei corsi: 8 ore