Contatti / FAQ

DOMANDE GENERALI

QUALI SONO I PRINCIPALI OBIETTIVI EUROPEI IN TEMA DI SICUREZZA STRADALE?

Tra i principali obiettivi dell’UE in tema di sicurezza stradale si ha:

  • il dimezzamento del numero delle vittime degli incidenti entro il 2020,
  • il miglioramento dell’educazione e della formazione,
  • il rafforzamento del controllo,
  • il miglioramento della sicurezza delle infrastrutture stradali e dei veicoli.
QUALI SONO GLI OBBLIGHI DELLE AZIENDE DI AUTOTRASPORTO?
  • organizzare il lavoro degli autisti in modo tale che questi possano conformarsi alle regole relative ai tempi di guida e di riposo;
  • equipaggiare i loro veicoli con apparecchi di controllo omologati ed in buono stato di funzionamento;
  • verificare che gli autisti alle loro dipendenze conoscano e rispettino le regole ed utilizzino il cronotachigrafo;
  • archiviare i dati sui loro sistemi elettronici.

L’azienda può essere ritenuta penalmente responsabile delle infrazioni commesse dai propri dipendenti.

QUALI SONO GLI OBBLIGHI DEI CONDUCENTI?
  • rispettare i tempi di guida e di riposo;
  • assicurarsi del buon funzionamento del cronotachigrafo;
  • utilizzare correttamente l’apparecchio.

Qualora un’infrazione risulti dover essere attribuita esclusivamente al conducente, questo ne sarà penalmente responsabile.

CHE COS’È IL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE?
Il cronotachigrafo digitale è lo strumento digitale per registrare i tempi di guida dei conducenti di camion, pullman ed autocarri. La sua introduzione nasce dall’esigenza di sostituire il precedente apparato analogico, nel tempo risultato di facile contraffazione da parte degli utilizzatori (su un milione di veicoli controllati nel solo 2002, furono riscontrate circa 70.000 frodi o tentativi di frode). Inoltre, problemi d’utilizzo ed affidabilità, specialmente nella lettura dei dati sul disco hanno reso complessi anche i controlli da parte delle Autorità competenti.
L’Unione Europea ha, pertanto, deciso di procedere alla realizzazione ed alla diffusione di un nuovo apparecchio di controllo più affidabile e sicuro, grazie alla nuova tecnologia digitale.
Il Reg. (CEE) 3821/85, ha introdotto l’obbligo di equipaggiare tutti i veicoli di nuova immatricolazione adibiti al trasporto su strada di merci (veicoli con peso massimo autorizzato superiore alle 3,5 tonnellate) e di viaggiatori (veicoli atti a trasportare più di 9 persone compreso il conducente) con il nuovo tachigrafo digitale.
COME AVVIENE IL CONTROLLO DEI DATI DI UN CRONOTACHIGRAFO DIGITALE?
Il cronotachigrafo digitale, collegato in maniera sicura ai sensori del veicolo, registra nella sua memoria i dati relativi all’uso del veicolo per il periodo di un anno. In particolare, vengono rilevati: l’identità del o dei conducenti, i tempi di guida e di riposo, le modalità di guida (singolarmente o in équipe).
COSA REGISTRA IL CRONOTACHIGRAFO?

Il cronotachigrafo è in grado di registrare, nella sua memoria ed in quella della carta del conducente, le seguenti informazioni:

  • i dati identificativi del veicolo (a vita)
  • la distanza percorsa in Km
  • la velocità tenuta nelle ultime 24 ore di utilizzo del veicolo
  • tempo (inizio e fine viaggio)  e attività del conducente
  • condizioni di guida
  • luogo di inizio e di fine viaggio
  • anomalie e guasti dell'apparecchio
QUALI SONO GLI ELEMENTI DEL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE?
L'apparecchio tachigrafo si compone di alcune parti caratteristiche:
  • unità elettronica di bordo (VU) che identifica l'apparecchio di controllo (tachigrafo vero e proprio), escluso il sensore di movimento e i cavi di collegamento del sensore di movimento;
  • trasmettitore o sensore di movimento che ha il compito di inviare il segnale rilevato all'uscita dell'albero motore (o più raramente dalle ruote) direttamente al dispositivo tachigrafo.

Completano l'apparecchio, alcuni dispositivi complementari:

  • due interfacce per l'alloggiamento delle smart card, o carte tachigrafiche, del conducente e dell'assistente alla guida;
  • stampante in grado di riprodurre il contenuto della memoria dell'apparecchio e delle carte tachigrafiche;
  • display di visualizzazione;
  • avvisatore acustico che richiama l'attenzione del conducente in alcuni casi (es: superamento dei tempi di guida).
COSA SI INTENDE PER SMART CARD RELATIVAMENTE AL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE?
La smart card, o carta tachigrafica, è il dispositivo che consente l’utilizzo dell’unità veicolo (tachigrafo) nelle sue diverse funzioni. Permette, innanzitutto, di identificare il soggetto che opera con il tachigrafo, sia esso un conducente, un’autorità di controllo, un’officina di manutenzione o un’azienda proprietaria del veicolo. Essa stessa contiene un sistema di conservazione di dati, relativamente alle operazioni che vengono svolte con il tachigrafo digitale.
QUALI SONO GLI STRUMENTI PER LO SCARICO DEI DATI DELLE CARTE  DEI CONDUCENTI E DELLA MEMORIA DEL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE?
Esistono diversi strumenti sul mercato per lo scarico dei dati della memoria di un tachigrafo digitale e della carta del conducente.
Lo strumento più idoneo per acquisire i dati registrati su una carta conducente è sicuramente uno “SMART CARD READER” ossia un lettore di carte. Il tempo necessario per tale operazione si aggira intorno ai 30 secondi, senza bisogno di carta aziendale e senza salire a bordo del veicolo.
La nostra chiavetta TACHODRIVE ONE è il dispositivo più semplice ed immediato per lo scarico dei dati della memoria del tachigrafo digitale, ma può essere anche utilizzato per lo scarico della carta conducente qualora, durante l’operazione di scarico, essa sia lasciata inserita nello slot 1 del cronotachigrafo. Il dispositivo presenta due connettori: uno specifico per il tachigrafo seriale a 6 pin (compatibile con tutti i marchi e modelli presenti nel mercato) ed uno USB per trasferire i dati in modo veloce ed affidabile su un computer. E' sufficiente inserire il dispositivo nel tachigrafo per avviare lo scarico dei dati. Al termine dello scarico dei dati, un avvisatore acustico e una apposita lucina vi daranno conferma del completamento dell'operazione.
Una volta scaricati i dati sarà sufficiente collegare la chiavetta al computer per procedere con l'archiviazione dei dati. Il dispositivo ha un ampia capacità di memorizzazione dei dati, in grado di conservare dati di 10 autisti/veicoli per oltre 15 anni. Un piccolo software presente nel dispositivo consente anche la configurazione del dispositivo (si consiglia ai non esperti di mantenere le impostazioni di fabbrica).
Esiste anche la possibilità di avvalersi di un dispositivo autonomo di scarico e trasmissione dei dati via lan/wan o GPRS come il nostro TACHO DLT.
OGNI QUANTO TEMPO SI DEVE EFFETTUARE LO SCARICO DELLA MEMORIA DI MASSA?
Secondo quanto stabilito dagli obblighi di Legge (DM 31 Marzo 2006), tutte le aziende di trasporto devono scaricare ed archiviare regolarmente i dati dai tachigrafi digitali. Il termine è entro e non oltre tre mesi. Ogni azienda deve disporre di una Carta Azienda e ogni autista che guida un veicolo con tachigrafo digitale deve avere una Carta Conducente. L'azienda, come richiesto dalla legislazione ha l'obbligo di verificare l'operato dell'autista (analizzando i dati provenienti dai tachigrafi) e di formare i conducenti su normativa ed utilizzo del cronotachigrafo.
OGNI QUANTO TEMPO SI DEVE EFFETTUARE LO SCARICO DELLA CARTA DEL CONDUCENTE?
Secondo quanto stabilito dagli obblighi di Legge (DM 31 Marzo 2006), tutte le aziende di trasporto devono scaricare ed archiviare regolarmente i dati dalle carte conducente. Il termine è entro e non oltre 28 giorni. Ogni azienda deve disporre di una Carta Azienda e ogni autista che guida un veicolo con tachigrafo digitale deve avere una Carta Conducente. L'azienda, come richiesto dalla legislazione ha l'obbligo di verificare l'operato dell'autista (analizzando i dati provenienti dai tachigrafi) e di formare i conducenti su normativa ed utilizzo del cronotachigrafo.
LA CARTA DEL CONDUCENTE È OBBLIGATORIA?
La carta del conducente è personale ed è obbligatoria per la guida degli autoveicoli previsti dall'art. 2 del Reg. 561/06; consente di registrare i dati relativi ai tempi di guida, riposo, altre mansioni, disponibilità, velocità, distanza, eventi o anomalie. Ha una capacità di memoria per un periodo pari a 28 giorni.
LA CARTA DEL CONDUCENTE HA UNA SCADENZA?
La carta del conducente ha una validità amministrativa di 5 anni. Per rinnovarla, il titolare deve presentare la domanda alla Camera di Commercio competente o all'Agenzia abilitata ai rinnovi almeno 15 giorni lavorativi precedenti la scadenza della carta.
OGNI QUANTO TEMPO SI DEVE EFFETTUARE LA CALIBRAZIONE?

Il cronotachigrafo così come il veicolo è soggetto a controlli periodici. È obbligatorio procedere almeno ogni due anni  a controlli degli apparecchi montati, che possono essere effettuati in occasione delle ispezioni tecniche degli autoveicoli (revisione).
In particolare sono controllati:

  • lo stato di buon funzionamento dell'apparecchio;
  • la presenza del marchio di omologazione sugli apparecchi;
  • la presenza della targhetta di montaggio;
  • l'integrità dei sigilli dell'apparecchio e degli altri elementi di montaggio,
  • la circonferenza effettiva dei pneumatici.

 

DOMANDE DI CARATTERE TECNICO

COME POSSO RICHIEDERE UN SUPPORTO TECNICO?
Tach Controller offre un servizio tecnico ai propri clienti grazie a diversi canali.
  • UNA LINEA TELEFONICA DEDICATA  +39 06 4561.5840
  • UN INDIRIZZO E-MAIL  info@tachcontroller.it
  • ASSISTENZA IN REMOTO
QUANDO È ATTIVO IL SERVIZIO TECNICO DI ASSISTENZA?
Il Servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore  13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00.
COME AVVIENE L’ASSISTENZA IN REMOTO?
E’ a disposizione dei nostri clienti un servizio tecnico di assistenza remota utilizzando diverse soluzioni: contattateci per scoprire assieme lo strumento migliore.
 

 

DOMANDE DI CARATTERE AMMINISTRATIVO

I nostri prodotti e servizi sono fatturabili e detraibili?
SI - Tutti i nostri prodotti vengono regolarmente fatturati e le fatture possono essere imputate come spese sostenute per lo svolgimento dell'attività.

 

DOMANDE DI CARATTERE LEGALE

È possibile utilizzare i risultati delle analisi provenienti dalle nostre soluzioni per effettuare dei ricorsi?
Si - i dati analizzati con la soluzione web TruckController possono essere utili per contestare eventuali sanzioni applicate ai conducenti e/o ai mezzi qualora tali sanzioni siano state determinate da un'errata lettura o interpretazione dei dati stessi da parte degli organi che contestano l'infrazione. Il nostro consiglio è quello di interpellare in proposito i nostri uffici all'indirizzo info@tachcontroller.it